Escursione Monte San Primo

Castello Baradello Como: il percorso

Il Castello Baradello, realizzato a scopi difensivi in età alto medievale, rappresenta oggi un balcone panoramico da non perdersi! La torre domina Como e, oltre a permetterci di ammirare la città e il lago dall’alto, nelle giornate più limpide ci regala una vista a 360° sulle Alpi, gli Appennini e la Pianura
Padana.

Una piacevole passeggiata immersi nel verde!

Arrivare al Castello Baradello non ti impegnerà molto, tutto però dipende dal percorso che sceglierai e, chiaramente, dalla tua andatura.

Se opterai per uno dei punti di partenza raccomandati il tempo di percorrenza non supera generalmente l’ora.

Non si tratta infatti di un percorso molto lungo né troppo complesso, è però una camminata tendenzialmente in salita che all’inizio (il tratto più ostico) potrebbe risultare leggermente impegnativa per chi non è abituato a camminate del genere.

I sentieri che ti suggeriamo ti porteranno dritto all’obbiettivo se però al contrario vuoi scoprire anche i dintorni del Castello Baradello seguendo il percorso 10 della Spina Verde arriverai anche al parco delle Rimembranze (tra colle Baradello e Colle Respaù) e ai resti di una cava arenaria.

In questo caso, al termine della salita ti troverai ad un bivio: dirigendoti a destra puoi proseguire per la torre, spostandoti sulla sinistra potrai invece proseguire per il parco.

Ai piedi del castello trovi inoltre la Baita Bardello e un’area attrezzate con tavoli e panche, perfetta per un pic-nic.

Ricorda che la visita all’interno della torre Baradello è possibile solo in giornate ed orari precisi, consulta il sito ufficiale per avere maggiori dettagli e per prenotare la tua visita.

Castello Baradello Como: come arrivare

Per arrivare in cima al colle Baradello è possibile partire da Piazza Camerlata o da Piazza San Rocco.

Se scegli di partire da Camerlata e arrivi in macchina ti consigliamo di parcheggiare in Via Scalabrini, da qui ti basterà attraversare la strada verso la piazza (in direzione della farmacia) e prendere la stradina di ciottoli che trovi sulla sinistra.

Un altro possibile punto di partenza è, come già detto, Piazza San Rocco. Trovare parcheggio in questo caso è un po’ più complicato.

Se non ti dispiace allungare un po’ la passeggiata è possibile lasciare la macchina nell’autosilo Val Mulini oppure in Via Regina Teodolinda, nei pressi del cimitero monumentale. Come di consueto per la Spina Verde in realtà i punti di partenza possono essere diversi, così come l’itinerario.

Questa passeggiata potrebbe per esempio essere arricchita ed allungata inserendo tra le mete il parco delle rimembranze; allo stesso modo, una volta arrivati alla torre Baradello, si potrebbe proseguire fino alla Croce di Sant’Eutichio, magari passando per Pianvalle.

Insomma, le alternative sono davvero tante! Affidatevi alle indicazioni, in quest’area sono piuttosto precise, il rischio di perdersi è davvero molto basso.

Foto di Comoacasa – Larius Way

Ringraziamo l’autrice Ilaria di Comoacasa per l’articolo, ecco qui il suo profilo Instagram.

Seguici su Instagram