Spina Verde Como - Sentiero 7 - Pin Umbrela
  • Località di partenza: Via dei Pini 10, Cavallasca o Municipio Villa Imbonati

  • Lunghezza: circa 4 chilometri
  • Dislivello: circa 200 m
  • Durata: circa 2 ore
  • Accorgimenti: nella stessa zona del parco si incontrano altri due sentieri: 2 e 8.

Spina Verde Como: sentiero 7 tra trincee e punti panoramici

Il sentiero 7 della Spina Verde è una bella passeggiata nei dintorni di Como perfetta per chi cerca un sentiero interessante sia dal punto di vista storico didattico sia da quello panoramico.

Lungo questo percorso avrete infatti modo di scoprire (e perchè no, percorrere!) ciò che rimane delle trincee della Linea Cadorna risalenti alla prima guerra mondiale.

Ma non solo! Lungo il sentiero 7 della Spina Verde troverete anche il punto più alto del parco e due balconi panoramici che vi lasceranno a bocca aperta.

Pur durando un paio d’ore ed avendo un primo tratto leggermente in salita, questa passeggiata è semplice e adatta a tutti. Non a caso questo tratto del parco è spesso visitato anche da scolaresche.

Consigliamo inoltre questo sentiero a tutti coloro che cercano un percorso MTB all’interno della Spina Verde.

Foto di Comoacasa – Larius Way

Partenza da Cavallasca sentiero 7 della Spina Verde

Il punto più comodo dal quale partire se si arriva in macchina secondo noi è Via dei Pini 10 a Cavallasca, i posti a disposizione non sono molti ma l’accesso al sentiero è talmente vicino che vale la pena tentare.

In alternativa è possibile parcheggiare nei pressi del Municipio di Villa Imbonati. Da qui si prosegue superando la chiesa di San Michele, le scuole e l’asilo di Via Monte Sasso.

Trattandosi di un anello è possibile iniziare la propria passeggiata alla scoperta del sentiero delle trincee anche partendo da San Fermo della Battaglia in Via Giasca.

Quello che vi racconteremo di seguito e l’itinerario che parte da Cavallasca; qualsiasi sia il punto di partenza, se seguirete il sentiero 7, incontrerete comunque tutto ciò che vi stiamo raccontando.

Fortino del Monte Sasso (Linea Cadorna)

La prima sosta è da riservare di certo al ricovero principale del fortino del Monte Sasso. Si tratta di una sorta di rifugio che veniva utilizzato come riparo per i soldati, ma anche come luogo dedicato alla conservazione degli alimenti e delle munizioni.

Addentrandosi un altro po’ nel bosco si arriva poi facilmente al complesso di trincee e camminamenti realizzati con l’obbiettivo di creare percorsi sicuri che permettessero ai soldati di spostarsi da una trincea e l’altra.

È questo probabilmente il tratto più suggestivo e caratteristico del sentiero. Addentrarsi e percorrere questi camminamenti è un’esperienza molto particolare che vi consigliamo di fare.

Da non perdere anche i resti delle postazioni per le mitragliatrici e l’abbeveratoio.

Foto di Comoacasa – Larius Way

Punti panoramici del Sentiero 7 nel Parco della Spina Verde

Come anticipato, questa passeggiata ti permette di raggiungere anche diversi punti panoramici sul Lago di Como.

Per arrivare a Pin Umbrela e al suo bel balconcino affacciato sul Lago di Como ti basterà continuare la tua passeggiata lungo il sentiero 7 seguendo le semplici indicazioni dei cartelli, la strada è molto semplice.

Una volta arrivati fin qui potrete godervi la vista sul primo bacino del lago, su tutte le località ai piedi del sentiero e sui monti Generoso, Bisbino e San primo. Se avete intenzione di fare un pic-nic, questo è il posto giusto!

Lasciandosi il balcone sulla sinistra e proseguendo la passeggiata nella direzione opposta dalla quale sarete arrivati, si raggiunge facilmente il punto panoramico del Monte Sasso, nonché il punto più alto del parco, sicuramente da vedere se ci si trova in questa zona della Spina Verde.

A differenza della vista precedente, in questo caso le vere protagonista sono le montagne.

Ringraziamo l’autrice Ilaria di Comoacasa per l’articolo, ecco qui il suo profilo Instagram.

Seguici su Instagram